© 2017 Farmacia Griffoni snc - P.iva 02537820421​

071 7100417

14948457717601494845889327
FarmaciaGriffoni-logosmall282.bmp
News E Consigli
06/04/2019, 14:01

Alimentazione, prevenzione, neurologia, deterioramento cognitivo



PREVENZIONE-NEUROLOGICA:-COME-LE-ABITUDINI-ALIMENTARI-INFLUENZANO-IL-DETERIORAMENTO-COGNITIVO


 Fonte: sanitainsicilia.it



Fonte: sanitainsicilia.it

Le funzioni psicologiche "cognitive" comprendono l’attenzione, la memoria, la produzione e la comprensione del linguaggio, l’apprendimento, il ragionamento, il problem solving e il processo decisionale. Lo stato cognitivo dipende da una complessa interazione di molti fattori.Il fattore più importante che influenza lo stato cognitivo è l’età, altri fattori sono: genetica, condizioni socio-economici e ambientali, incluse le abitudini alimentari. In particolare sovrappeso, obesità con le sue conseguenze vascolari, ipertensione, dislipidemia e il diabete, sono fattori di rischio per il declino delle funzioni cognitive.Si prevede che il numero di persone affette da declino e demenza aumenterà nei prossimi decenni in parallelo con l’invecchiamento della popolazione mondiale. In tutto il mondo, 47 milioni di persone sono...CONTINUA
29/03/2019, 19:01

Stress, tumori, Consigli, Salute



Stress-prolungato-e-tumori,-nuovi-dati-sui-possibili-legami


 Fonte: medicopaziente.it



Fonte: medicopaziente.it

Un nuovo studio sperimentale fornisce una visione più completa e importanti informazioni sul legame tra stress prolungato e sviluppo di un tumore.È noto che una persona sottoposta a una condizione di stress  per un periodo prolungato è esposta a effetti negativi sulla salute, che possono riguardare l’apparato cardiovascolare (ipertensione, alterazioni del ritmo cardiaco), la regione gastrica, ma possono anche avere effetti sulla genesi e lo sviluppo dei tumori. Un nuovo studio sperimentale, condotto su animali da laboratorio e poi verificato su pazienti con cancro al seno, ci fornisce  informazioni importanti sui possibili legami tra stress e sviluppo delle cellule tumorali. Lo studio indica anche una possibile strada per contrastare questo meccanismo patologico. I ricercatori dell’Istituto per le cellule staminali tumorali...CONTINUA
21/03/2019, 19:01

TV, Anziani, Effetti indesiderati



Declino-cognitivo,-troppa-TV-fa-male-anche-agli-anziani


 Fonte: medicopaziente.it



Per fortuna che arrivano le belle giornate e si ha un motivo in più per uscire e non restare attaccati alla TV. Di solito rivolgiamo questo pensiero ai più giovani, ma non sono gli unici a subire gli effetti collaterali del piccolo schermo.

Proponiamo articolo interessante da: medicopaziente.it

Passare troppo tempo davanti alla televisione fa male alla salute. Un avvertimento che solitamente si rivolge soprattutto ai bambini e agli adulti in sovrappeso, ora però arrivano dati preoccupanti anche per gli anziani.Un grande studio inglese su una popolazione di ultracinquantenni ha dimostrato che un eccessivo "consumo" quotidiano di programmi televisivi può avere effetti negativi sulle capacità cognitive.I ricercatori dell’University College of London (UK) hanno esaminato i dati raccolti nell’English Longitudinal Study of Ageing (ELSA) su una popolazione di 3.662 adulti di 50 anni e più, che hanno risposto a questionari sul tempo passato davanti alla televisione nel 2008-2009 e nel 2014-2015.Allo stesso tempo i partecipanti sono stati sottoposti a test...CONTINUA


12310